Congregazione

Congregazione dei Chierici Regolari Somaschi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Documenti

CC. RR. file.PDF
Dalla presentazione delle CC. RR. di P. Pierino Moreno...

Con l’animo colmo di riconoscenza al Signore ho la gioia di presentare a tutta la Congregazione il nuovo testo delle costituzioni e regole.
 
In comunione di fede con la Chiesa la nostra famiglia religiosa ha intrapreso l’opera di rinnovamento e di aggiornamento delle costituzioni richiesta dal Concilio Vaticano II. A questo lavoro si è dedicata con particolare impegno secondo le indicazioni della lettera apostolica Ecclesiae Sanctae. Segno e testimonianza ne sono i testi delle costituzioni e regole entrati in vigore ad experimentum il 29 giugno 1968 e il 1 gennaio 1970. Essi resteranno sempre un punto di riferimento necessario per conoscere come la Congregazione ha cercato di adattare il suo modo di vivere, di pregare e di agire alle condizioni del nostro tempo nella fedeltà al Fondatore e al suo carisma.
 Lo stesso desiderio di rinnovamento, nella fedeltà dinamica allo spirito dei primitivi ordinamenti, spinse il capitolo generale del 1975 a prolungare l’esperimento allo scopo di approfondire maggiormente i valori fondamentali della nostra tradizione.
 Questo lavoro al quale in forme diverse collaborarono tutti i confratelli, attraverso il capitolo straordinario del 1979-1980 e ordinario del 1981, si concluse con l’elaborazione del testo da presentare alla Sede Apostolica.
L’approvazione della Chiesa fu accordata il giorno 8 febbraio 1983. In seguito, per adeguare il diritto proprio al nuovo Codice, si dovettero apportare alcune modifiche che furono approvate dalla Sede Apostolica con decreto del 10 gennaio 1985.
Giungono così a tutti noi le costituzioni e regole che la Congregazione, nostra madre, si è date per realizzare la propria missione secondo la grazia del Signore. Lo Spirito Santo, che abbiamo ricevuto per conoscere i disegni e l’opera di Dio, spinge i nostri cuori ad accoglierle con un atteggiamento costante di fede.
Seguite la via del crocifisso, disprezzate il mondo, amatevi gli uni gli altri, servite i poveri
Torna ai contenuti | Torna al menu